Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

29 febbraio 2012

Recensione | LA RELIGIONE DEI CINESI (Marcel Granet)


Granet è stato uno dei sinologi più importanti del secolo scorso ma in questo libro notiamo un'altra sua grande caratteristica, il suo dono di scrittore. 


Un libro che prende in esame il Confucianesimo, il Taoismo ed il Buddismo, ossia le tre grandi (non)religioni della Cina. Con una prosa duttile e sapientemente calcolata egli riesce a delineare in pochi capitoli un quadro d'assieme della storia religiosa dei Cinesi, dalle origini fino agli anni venti del secolo scorso, cioè fino al momento della stesura del libro e a farlo vivere davanti ai nostri occhi ritraendo un popolo, una civiltà.


Il libro si divide in quattro sezioni:

1. LA RELIGIONE CONTADINA, i luoghi santi e le feste contadine, le credenze e la mitologia popolare ed il folklore.

2. LA RELIGIONE FEUDALE, dalla vita nobile e il culto del Cielo al culto degli antenati e i culti agrari.

3. LA RELIGIONE UFFICIALE, i letterati e la metafisica, la morale ortodossa.

4. I RINNOVAMENTI RELIGIOSI, il Taoismo ed il Buddismo.

Conclusione sul sentimento religioso nella Cina moderna.


Un libro per chi è già esperto di Cina e per chi non lo è affatto, a differenza del "Pensiero Cinese", questo volume risulta essere più accessibile e chiaro da leggere. Non solo un testo da studiare ma anche da leggere e rileggere per capire meglio una cultura a noi ancora così ignota e in fondo, nelle pratiche reliogiose non molto cambiata dagli anni in cui Granet scrive.


Ecco un uomo con cui puoi
parlare; non gli parli: perdi un uomo.
Ecco un uomo con cui non devi parlare; 
gli parli: perdi una parola.
                         Massime di Confucio, XV, 7

A cura di Nicoletta Tul, visitate la sua Finestra sul té

"La religione dei cinesi" di Marcel Granet, Adelphi, 192 pagg, 12.00 euro

Voto 10/10