Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

5 dicembre 2011

Un libro per Mammà



Sono tutte belle le mamme del mondo e allora perché si devono sempre beccare il solito libro di cucina? 

Arriva Natale e con esso un ondata di libri, per uno scontro all’ultima ricetta, ma è possibile uscire dal tunnel e rispondere alla petizione dell’Associazione Nazionale Mamme Bamboccioni Impenitenti (ANMI) e dire stop al regalo prevedibile.

Se la tua mamma è un’abile cuoca o vuole apprendere qualche segreto in più, questo articolo non fa per te. Bisogna sempre incentivare la buona cucina, ma se credi che il libro di ricette possa risolvere il tuo problema, non è così. 

Bisogna impegnarsi, soprattutto se la nostra mamma è un’avida lettrice, se no, altro che pranzetti. Diamo un’occhiata alle ultime uscite:


“Zia Antonia sapeva di menta” di Andrea Vitali, Garzanti, 148 pagg, 13.90 euro

Se c’è un cosa che Andrea Vitali sa fare bene è raccontare la provincia italiana e i piccoli grandi segreti di alcuni personaggi che la popolano. Balzato in pochissimi giorni in vetta alla classifica dei libri più venduti, è un altro appuntamento imperdibile con la scrittore comense. In questo appuntamento in cui si perdono coordinate spazio temporali precisi, vengono raccontati antichi dissapori dietro l’eredità di Zia Antonia. Per le mamme che amano Vitali.



“Il Giardino delle erbe proibite” do Titania Hardie, Piemme, 518 pagg, 19.90 euro

Madeline Moretti torna in Itali alla scoperta delle proprie radici, ma nel borgo vicino Volterra dove soggiorna, scopre che, 700 anni prima, viveva una donna ribelle, forse una strega. La Hardie dopo il successo de “Il labirinto della rosa”, mette le sue competenze sul mondo della magia a servizio di un romanzo di riscatto.


“Il vizio di parlare a me stessa” di Goliarda Sapienza, Einaudi, 258 pagg, 20.00 euro

Einaudi pubblica i taccuini dell’autrice di “Arte della gioia”. Dal 1976 al 1989, alla scoperta do un’autrice dimenticata, che ritorna grazie alla cura e alla dedizione di Angelo Pellegrino.


“L’occhio dell’uragano” di Patrick White, Bompiani, 640 pagg, 21.00 euro

Finalmente torna in libreria l’unico autore australiano ad aver vinto il Premio Nobel. Il romanzo di White ruota intorno al personaggio di Elizabeth Hunter che si appresta a vivere il suo momento di tranquillità com’è quello all’interno dell’uragano. Peccato che a rovinare tutto ci si mettano i figli e i ricordi dolorosi del passato.



“M’ammazza” di Camila Raznovich, Rizzoli, 160 pagg, 15.00 euro

Diventare mamme non è una passeggiata: notti insonni, tiralatte e i sensi di colpa per il fatto di non sentirsi mai all’altezza della situazione. Camila Raznovich racconta la sua esperienza di mamma e lo fa divertendovi. 

A cura di Claretta