Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

22 dicembre 2011

Readers Bench | La rivista del Natale


speciale natale 2011
  Cliccate sull'immagine


Il terzo numero della rivista di Reader's Bench, dedicato al Natale.

Accomodatevi sulla panchina per leggere i nostri articoli.

Lo speciale al suo interno contiene un racconto di Roberto Carlo Deri e una ricetta di Stefania Capati ed un concorso in collaborazione con Ultima Books (regolamento e modalità all'interno).

Il numero è l'ultima uscita prima delle vacanze, torneremo online il 3 gennaio.

Tanti auguri a tutti voi Readers!

6 commenti:

arkiclo ha detto...

Complimenti per lo speciale che è favoloso. Molti dei suggerimenti li applico già da tempo ed è stata una soddisfazione scoprire che non sono pazza, solo in anticipo sui tempi. Peccato che ormai il solaio della nonna sia vuoto.....
Purtroppo non posso descrivere l'e-book reader dei miei sogni, perchè me lo sono già comprato a settembre. Sono proprietaria di un magnifico Kindle, fortunatamente ancora con la vecchia cara tastiera e non touch screen. Va bene il progresso ... ma a piccole dosi :-)

arkiclo@gmail.com

Alessandra Piras ha detto...

Ci provo anche qui;)..Una premessa:mi piace la tecnologia ma devo ancora rassegnarmi al fatto che il futuro sarà senza libri cartacei.Adoro sfogliarli,sentirne l'odore,vederli esposti in libreria o in biblioteca...Comunque,pensando all'ereader che vorrei,dovrebbe essere sottile come una carta di credito,leggero come una piuma e possibilmente pieghevole,cosi potrei leggere veramente dovunque senza limiti (portarmi nella borsa "Anna Karenina", per fare un esempio, mi viene un pò male).
piras.alessandra@tiscali.it

Grazia De Marco ha detto...

Non ne ho mai visto uno...credo siano comodi ad esempio se si viaggia o si è fuori casa...per comodità o per non far pesare la borsa...:)sarebbe bello averne uno anche se preferisco di gran lunga i libri fatti in carta..sentirne il profumo,imbattermi nel decifrare la copertina...e riempire la mia libreria disponendoli in ordine di casa editrice..:)

Claudio ha detto...

Dunque, non sono molto attratto dal fatto di avere un eReader. Però se dovesse succedere che dovrò lavorare lontano da casa, penso che lo acquisterò sicuramente.
Le dimensioni contenute sono un vantaggio, l'ideale per me è che il display sia grande e ben leggibile, inoltre che sia anche facile da usare specialmente nella navigazione all'interno delle cartelle dello stesso.
Essendo un libro elettronico deve essere essenziale e diretto.

Domingo ha detto...

Non ho un e-reader, ma ci sto pensando. Viaggiando molto con la fantasia immagino un e-reader a forma di libro, che si possa aprire e che riproduca il tipico rumore del libro appena aperto, e che simuli le due pagine dei libri, che emani lo stesso odore e che sporchi leggermente le dita di inchiostro, come con i libri veri. Naturalmente questa è solo fantasia, ma è bello sognare.
domingomontedoro@gmail.com

Diego ha detto...

Per me l'eReader ideale resta... il libro di carta!
Ma alla fine mi sono rassegnato e, tra i vari modelli che ho visto/studiato ho scelto un LeggoIBS.

Posta un commento

Lascia un commento!