Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

12 novembre 2011

NIRVANA



La settimana sulla panchina è stata dedicata interamente ai Nirvana.

E, credetemi, stare davanti al computer in questo momento non è per niente facile. Dovrei parlare in poche righe di una delle band più importanti  per la storia della musica. 

Mi limiterò a dirvi che nonostante non siano gli unici fondatori del genere, come mi è stato fatto notare sulla nostra pagina Fb, l’immaginario comune affianca al genere grunge quasi esclusivamente il nome dei Nirvana. 

Tre album un periodo di vita brevissimo, tra la fine degli anni ’80 e il 1994, è bastato, a loro, per rivoluzionare e destabilizzare la musica commerciale di quegli anni. 

I Nirvana sono anche la perfetta incarnazione dei sogni e degli incubi di una generazione a metà tra il benessere cotonato e gli sconvolgimenti socio economici che sarebbero avvenuti nel giro di un decennio.  I Nirvana sono, Kurt Cobain, la profondità ed il coraggio, irriverente di andare contro.  

Sempre costretti a piegarsi alle leggi del mercato e al produttore,discografico di turno che doveva contenere le loro performance. Imprigionati, costretti proprio in quegli schemi che cercavano di contrastare. 

Kurt Cobain muore l’8 aprile 1994 e non tutti sanno che l’ultima apparizione dei Nirvana risale proprio a quell’anno durante la trasmissione Tunnel di Serena Dandini.

Lorenzo interrompe la loro esibizione affermando che quelli non sono i veri Nirvana; proprio lui,  il grande fan; l’incarnazione di tutti quei ragazzi che vivevano per la musica della band di Seattle.

Cobain muore all’età di 27 anni, alimentando leggende e strani racconti sulle motivazioni del suo suicidio.

Come as you are, recita il cartello all’entrata di Aberdeen, l’invito ad essere sempre se stessi, questo è il testamento di Kurt Cobain.

Per conoscere la vera storia della band e quell dei loro brani più famosi , potete leggere:


“Nirvana. La vera storia” di Everett True, Mondadori, 532 pagg, 22.00 euro


“Nirvana. Kill your friends. Testi commentati” di Andrea Prevignano e Gianluca Olverati, Arcana, 317 pagg, 16.00 euro

A cura di Claretta

0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!