Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

16 novembre 2011

Narrativa al femminile | Consigli per gli acquisti



Oggi più che mai Libri al Femminile, cinque autrici, protagoniste della narrativa italiana. Una puntata di Consigli per gli acquisti dedicata alle donne. L'amicizia, l'amore, il rapporto con i figli ma anche una buona dose di umorismo, questi gli ingredienti delle novità letterarie del periodo.



“Volevo essere una farfalla” di Michela Marzano, Mondadori, 108 pagg,  17.50 euro

Michela Marzano ha raggiunto tutti gli obbiettivi  che si era prefissata , diventando professore ordinario all’università di Parigi. Una vita di sacrifici e di regole ferree che si è sempre autoimposta. Una mania per il controllo di sé stessa , con l’obbiettivo di essere sempre la studentessa, la donna, l’insegnante perfetta. Peccato che ad un certo punto ad interrompere i suoi progetti, arriva l’anoressia, con la quale, inevitabilmente, dovrà fare i conti.


“I Funeracconti” di Benedetta Palmieri, Feltrinelli, 140 pagg, 14.00 euro

Benedetta Palmieri, con la tipica ironia partenopea, affronta alcuni temi tabù: la morte e i funerali. Nella città dove il funerale era uno spettacolo condiviso dall’intera popolazione, e sfilare davanti al Maschio Angioino, era uno dei momenti più salienti della rappresentazione. La Palmieri realizza otto racconti che vi sorprenderanno.


“L’amica geniale” di Elena Ferrante, E/O, 400 pagg, 18.00

Lila ed Elena sono le protagoniste di questo romanzo della Ferrante, ambientato, anch’esso a Napoli, in un dei quartieri della periferia. Sono amiche fin dall’infanzia e la storia della loro amicizia diventa il racconto della città partenopea e dell’Italia stessa. Un viaggio alla scoperta dei segreti delle due donne con la forza a cui Elena Ferrante ci ha abituati.


“Un uomo giusto” di Elena Stancanelli, Einaudi, 179 euro, 16.50

Che cosa hanno in comune Anna e Davide? Lei è architetto, lui un meccanico che da settimane la osserva. La vita di Davide è molto meno  piatta di quanto si possa pensare; ha conosciuto il benessere e la disperazione più totale, finendo anche in prigione. L’uomo non ha niente da offrire ad Anna, se non la sua storia.


“Non credo al paradiso” di Patrizia Varetto, Instar Libri, 288 pagg, 16.00 euro

Eleonora ha perso suo figlio in un terribile incidente d’auto, ora si trova in riabilitazione presso una clinica sul Lago Maggiore. Ad assisterla c’è Sahar, infermiera d’origini palestinesi, che non vede i suoi figli orami da anni. Quando la donna sparisce misteriosamente, Eleonora decide di andarla a cercare proprio in Palestina. Una storia sull’amicizia e sul dolore.

A cura di Claretta

0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!