Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

27 ottobre 2011

TRE GIUDICI PER TRE AUTORI



De Cataldo, Camilleri e Lucarelli,  arrivano in tribunale. Ma se De Cataldo è nel suo ambiente ideale, per gli altri due non è di certo così.

Lucarelli, nei suoi scritti e nelle sue trasmissioni ci ha abituato ad una cronaca obbiettiva che non fa sconti a nessuno. Camilleri del resto, non ha mai nascosto un certo disgusto per quel tipo di giustizia ottuso e poco attento alle dinamiche della società. De Cataldo sembra difendere e rappresentare la categoria che. da Falcone in poi, hacercato di cambiare le cose.

Ora tutti e tre, per Einaudi, si sono ritrovare a scrivere di giudici. Tre personaggi le cui vicende si dipanano a partire dai primi anni dell’Unità d’Italia fino ad arrivare agli Anni di Piombo. Un libro da non perdere.


“Giudici” di Andrea Camilleri, Giancarlo De Cataldo, Carlo Lucarelli, Einaudi, 147 pagg, 11.00 euro

A cura di Claretta