Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

19 ottobre 2011

NON CHIAMATELI FUMETTI



Da un anno a questa parte ho scoperto di aver una grande passione per i graphic novel. Qualcuno di voi come Francesco Matteuzzi, potrebbe dirmi che dovrei chiamarli semplicemente fumetti. 

In effetti il termine anglosassone ben poco aggiunge al genere ma forse ha l’unico merito di differenziarlo dalle collane e permette di considerarlo un romanzo a tutti gli effetti. 

A questo riconoscimento puntano le case editrici italiane, anche se non sarebbe necessario, data la complessità dei temi trattati che a tutto rimandano, tranne che al puro intrattenimento.

Biografie, temi dell’attualità, inchieste, questi i temi di un genere che richiama a sé sempre un maggior numero di lettori.

Di fumetti e del mondo dei supereroi si parla anche al cinema; sono in arrivo due pellicole: La Kriptonite nella borsa di Ivan Cotroneo e Super di James Gunn.  Senza dimenticare L’ultimo terrestre di Gipi, presentato all’ultima Mostra del  Cinema di Venezia. Seguitemi  in questo viaggio, alla scoperta di qualche titolo interessante:



“Gli ultimi giorni di Marco Pantani” Lelio Bonaccorso e Marco Rizzo, Rizzoli Lizard, 101 pagg, 16.00 euro

Lelio Bonaccorso e Marco Rizzo partono dall’omonimo libro di Philippe Brunel e ne realizzano una perfetta trasposizioni in immagini. L’inchiesta giornalista diventa il racconto degli ultimi giorni del campione italiano, prima della tragica notte del 14 febbraio 2004.


“Pollo alle prugne” di Marjane Satrapi, Sperling & Kupefer, 15.00 euro

Marjane Satrapi, insieme al compagno che l’ha aiutata per la trasposizione di Persepolis, così come Gipi, sta per fare il grande passo, come regista cinematografico. Nell’attesa potremmo leggere l’ultima fatica della Satrapi, impegnata a raccontarci la storia di un musicista iraniano, ambientati negli anni ’50.


“Aterios Polyp” di David Mazzucchelli, Coconino Press, 344 pagg, 29.00 euro

Sicuramente una delle novità più interessanti del panorama italiano, uscito lo scorso 22 settembre per Coconino Press. Aterios Polyp è un architetto, un professore e uno scrittore che alla soglia dei cinquant’anni si trova a fare un bilancio della sua vita. La riflessione lo porterà ad affrontare un viaggio e inevitabilmente, il suo destino.

“L’autobus di Rosa” di Maurizio Quarello e Fabrizio Silei, Orecchio Acerbo, 40 pagg, 13.45 euro

Rosa Parks era una giovane studentessa che nel 1955 si rifiutò di spostarsi per cedere il posto ad un bianco. Da questo rifiuto sarebbe nata un lotta che per gli afroamericani portò al riconoscimenti dei diritti umani. Ora l’autobus che ospitò la vicenda diventa la scena in cui è ambientato il racconto di un nonno, presente all’epoca dei fatti, a suo nipote. Un libro consigliato, come riporta la copertina, dai nove anni in su.


“Nuovo mondo” di  Ricardo Barreiro, 001 Edizioni, 144 pagg, 15.00 euro

Qualche giorno fa è stato l’ennesimo anniversario della scoperta dell’America. Eppure nel racconto del viaggio di Cristoforo Colombo per Barreiro c’è tutto lo spazio di un mistero. Lungo il viaggio, una delle carevelle sarà inghiottita dalle acque e sbarcherà in un’altra dimensione.


“Adriano Olivetti” di Riccardo Cecchetti e  Marco Peroni, Becco Giallo, 144 pagg, 19.00 euro

Con il suo stile asciutto e la passione per l’approfondimento Becco Giallo, negli ultimi anni, si è dedicata alla pubblicazione di biografie. Giovanni Falcone, AnnaPolitkovskaja e oggi Adriano Olivetti. Non solo un industriale e un innovatore, ma anche un protagonista della cultura italiana.

A cura di Claretta



0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!