Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

30 settembre 2011

Il Menù di oggi a Giallolatino

Venerdì 30 Settembre
Il Visconte- Andrea Carlo Cappi e Paolo Brera 
Ore 17.15 – Pinacoteca Palacultura
Il visconte Josè Pau, nizzardo, spia dai mille volti, è al centro di una ragnatela d'intrighi e doppi giochi tra Austria, Francia, Regno di Sardegna e Regno borbonico, e nasconde dentro sè un segreto per lui stesso spaventoso e incomprensibile. Due autori d'eccezione per un thriller risorgimentale.

Ritratto di una Primadonna in giallo– Seven
Ore 18.00 – Pinacoteca Palacultura
Sette autori più una tollerata presenza per un romanzo che è già un cult. A Mantova viene ritrovato un ignoto ritratto del Mantegna su Isabella d'Este, riconociuta Primadonna del Rinascimento italiano. Attorno al dipinto il punto di vista di otto personaggi si sovrappone, s'interseca e si fonde con quello degli altri. Esiste il colpo perfetto? Forse sì.

Le fleurs du mal – Poesia nera e gialla
Ore 18.30 - Area verde di Piazza Udine
Un reading di poesia nera, gialla e gotica per esaltare i versi maledetti. Paolo Rigo, Fabrizio Miliucci, Sara Cecere e Franco Borretti sono pronti per dettare i tempi della prima edizione del concorso di poesia Nero e Giallolatino.

Saturno il Nero– Massimo Pietroselli
Ore 18.45 – Pinacoteca Palacultura
Parigi, 1913. Nubi di tempesta sull'Europa coi dissidi politici che rischiano di generare un apocalittico conflitto armato. Ma una guerra è già in corso, la combattono entità per impossessarsi del "Manoscritto di Voynich", un misterioso testo esoterico. L'unico in grado di decifrarlo è il matematico russo Vladimir Motroshin. Ma presto il teatro sparisce ...
Depilando Pilar – Andrea G. Pinketts
Ore 19.30 – Pinacoteca Palacultura
Appena congedato da un talk show televisivo, Lazzaro Santandrea, si ritrova proiettato nell'ennesimo bizzarro caso di omicidio. Sia le vittime sia gli assasini sono tassisti. Lazzaro decide di aiutare una di loro accusata di omicidio in una nuova "Milano da bere", trasformata in uno zoo grottesco. Un thriller controcorrente e politicamente molto scorretto.
 A cura di Claretta
 

0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!