Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

14 settembre 2011

211: ANNA


Il documentario di Paolo Serbandini e Giovanna Massimetti del 2008, presentato al Sundance Film Festival, è un'opera di straordinaria rilevanza.


L'abbiamo visto durante al Culture Pop Festival alla presenza degli autori, dopo aver assistito alla presentazione del fumetto Anna Politkovskaja di Francesco Matteuzzi.
Un documentario che narra la vita della giornalista, dall'infanzia al quel tragico giorno del 2006.

Uno stile asciutto e una voce narrante, quella della stessa Anna, che in penombra è seduta ad un tavolo, intenta come al solito a scrivere e a raccontare la verità.
Un'infanzia agiata, l'incontro con il marito, anche lui giornalista di fama nazionale, l'impegno giornalistico e il suo approdo alla Novaja Gazeta.

Il desiderio di indagare sui misfatti compiuti dall'esercito russo in Cecenia, si intreccia con le testimonianze della gente e dei membri della sua famiglia.
I fatti di cronaca più importanti degli ultimi anni:  l'attentato al Teatro Dubrovka e alla Scuola di Beslan, scorrono uno dopo l'altro sui volti e negli occhi di un popolo senza speranza.

E' in questo clima di negazione e di omertà voluto dal potere centrale che le indagini della Politkovskaja si svolgevano. Un lavoro immane che la vedeva sempre sola di fronte al direttore del giornale per cui lavorava o all'addetto della questura che la convocava ogni qual volta usciva un suo articolo "scomodo".

L'opera di Serbandini e Massimetti è uno strumento validissimo per l'approfondimento; nell'accurata ricostruzione dei fatti, ci addentriamo nella cultura russa, apparentemente vicina alla nostra ma in verità profondamente diversa.

Un capolavoro che vi consiglio di non farvi scappare.

A cura di Claretta
 

0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!