Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

23 agosto 2011

Le recensioni di Flo | BABY MARKETING, come le mie figlie conquisteranno il mercato (Luca Burei)

Darsi al marketing affidandosi ad un piccolo manuale di appena 135 pagine? E perché no! È il mio invito a leggere il libro di Luca Burei, “Baby Marketing”, sottotitolo, “come le mie figlie conquisteranno il mercato”.


L’opera ha visto la sua prima pubblicazione quando ancora non si parlava di euro ma di lira e, come sostiene lo stesso scrittore, a parte la moneta e alcuni lemmi, entrati di diritto nell’attuale linguaggio, non è cambiato molto nel settore del marketing e dell’approccio in generale verso la società.

Il libro è stato aggiornato solo per quanto riguarda i termini ma i contenuti sono sempre gli stessi, a testimonianza che, difficilmente, riusciremo ad andare avanti e a migliorare se rimaniamo ancorati agli stessi schemi mentali di sempre.

Attraverso gli occhi, gli atteggiamenti e le attitudini delle sue figlie, Burei è riuscito a tracciare il percorso più facile verso un chiarimento di come funzioni davvero il marketing, a cominciare dalle indagini di mercato, da come viene pensato, progettato, creato e immesso sul mercato un prodotto, da come viene proposto al pubblico: le strategie, la pubblicità, la comunicazione, l’impatto che può avere sul cliente e come è possibile migliorare ed aumentare le possibilità d’acquisto.

Il tutto viene spiegato in modo semplice e simpatico con la presenza di due bimbe, a cominciare dal loro concepimento (anzi ancora da prima, cioè dall’idea e dal desiderio di concepire), alla loro nascita, i loro primi giorni di vita, i progressi dei primi anni e così via . 

Lo scrittore ha creato delle intriganti ed originali similitudini agevolando il lettore nel fargli comprendere come non c’è bisogno dell’ausilio di grandi manuali di marketing per carpirne i segreti e gli andazzi, ma lo si può fare semplicemente osservando i propri figli.

Paradossalmente, il libro che parte dai chiari concetti di marketing, di mercato e di prodotti, man mano che scorrono le pagine, diventa un vero e proprio manuale per genitori, ovvero, come comprendere i propri figli. 

La chiave di quest’opera è racchiusa nella fanciullezza, nella semplicità, nella capacità che hanno i bambini di guardare e vivere il mondo con la loro ingenuità, la loro freschezza, la capacità che hanno di vedere nelle cose e nelle persone ciò che gli adulti non riescono a vedere non perché non possono ma semplicemente perché, inconsciamente, non vogliono, perché come diceva Saint-Exupéry “sono pochi gli adulti che si ricordano di essere stati bambini”.

Se solo i “grandi” si ricordassero di staccare dalla routine, dalle responsabilità, riuscirebbero a capire, realmente, ciò che vedono e quindi ad apprezzare di più ciò che vivono; se solo riuscissero a sbagliare, a non aver paura di commettere errori, riuscirebbero a godersi di più ciò che hanno.

Così, questo libro che, comincia col parlare di marketing e continua parlando di figli, diventa un momento piacevole di riflessione, per chi ha voglia di ritrovare in sé stesso la fanciullezza non perduta ma di certo dimenticata.

Recensione a cura di Floriana

“Baby Marketing, come le mie figlie conquisteranno il mercato” di Luca Burei, Infinito Edizioni, 137 pagg, 11 euro

Il libro ci è stato gentilmente dato in omaggio dallo stesso Luca Burei durante il Salone Internazionale del Libro di Torino.

Voto 9/10



0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!