Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

24 agosto 2011

I Consigli per gli acquisti di Davide Donatelli, al Culture Pop Festival


Durante il culture Pop Festival, il direttore artistico Davide Donatelli, non solo ci ha concesso un’intervista ma ci anche accompagnato in giro fra gli stand. Con lui abbiamo scoperto nuove case editrici e titoli da non perdere.


Seguiteci il Tour prosegue, con la mia lista della spesa:



“La felicità di Emma” di Claudia Schreiber, Keller Edizioni, 208 pagg, 14.50 euro

Emma gestisce una piccola fattoria piena di debiti. Vive sola ed ha come unica compagnia i suoi maiali che coccola come bambini. Improvvisamente, una notte, un incidente stradale porta in casa sua Max, giovane impiegato in fuga con il denaro rubato dall'azienda in cui lavorava. Con lui arriva la possibilità di abbandonare finalmente la monotonia della vita in campagna e forse l’amore. Ma è questa la vera felicità per Emma?


“Il caso Jane Eyre” di Jasper Fforde, Marcos Y Marcos, 378 pagg, 15 euro

Il caso Jane Eyre è un libro un po’ vecchiotto, del 2001, che gli appassionati di fantascienza non possono assolutamente perdere. In un 1985 ucronico, dove il confine tra fantasia e realtà è labile è ancora in atto la Guerra di Crimea che vede l’Inghilterra combattere contro la Russia. In questa dimensione la letteratura ha un ruolo fondamentale ed è protetta da un’agenzia in cui lavora Thursday Next, la protagonista del libro. Il racconto si apre con la scomparsa del romanzo Martin Chuzzlewit di Charles Dickens, la Next comincerà ad indagare ma la scoperta della verità potrebbe distruggere definitivamente un’altra importante opera della letteratura inglese: Jane Eyre.


“La vita segreta del papà di Alice” di Karoline Leach, Castelvecchi, 425 pagg, 22 euro

Chi era il papà di Alice? Lewis Carrol, professore di matematica, appassionato di giochi, con una fantasia straordinaria capace di concepire il fantastico mondo della sua eroina. Karoline Leach cerca in questa biografia che tenta di far luce anche sulle insinuazioni che vorrebbero Carrol morbosamente attratto dalla sua modella ispiratrice di Alice e del mondo dell’infanzia.


“L’enigma di Finkler” di Howard Jacobson, Cargo,428 pagg, 20 euro

Samuel Finkler e Julian Treslove sono amici da sempre, ognuno l’opposto dell’altro. Finkler è un uomo di successo, mentre Treslove nella sua vita non è riuscito a combinare granché, sopravvive fingendosi una celebrità ai party della gente altolocata. Treslove ha sempre avuto un grande interesse per l’ebraismo, religione del suo amico Finkler, tanto da sviluppare una forma di ossessione che lo porterà a cercare la soluzione dell’enigma ebraico, l’enigma Finkler. 


“Inquietudine” di Otto De Kat, Cargo, 137 pagg, 17.50 euro

Rob vuole scappare da quella che fin a poco prima di imbarcarsi su un piroscafo per il Sud Africa è stata la sua vita. Un’esistenza già programmata, ordinata e prevedibile. Per questo dal ponte da dove saluta i suoi, l’orizzonte, lontano gli sembra un miraggio, un sogno tanto agognato. Ma basterà andare lontano per sfuggire al proprio destino?


“I loro occhi guardavano Dio” di Zora Neale Hurston, Cargo, 267 pagg, 17.50 euro

Il libro della Hurston, datato 1937, rappresenta uno dei capisaldi della letteratura afroamericana, non solo perché riuscì a descrivere una generazione ma soprattutto per la complessa ricerca linguistica, rilevabile solo nella versione originale. Un libro da non perdere, la storia di una famiglia raccontata dalle sue donne.


“Pescatore d’Islanda” di Pierre Loti, Nutrimenti, 223 pagg,16 euro

Paimpol è un piccolo villaggio bretone sferzato dalla pioggia e dal vento, i suoi abitanti vivono di pesca e la loro vita è scandita dal lento susseguirsi delle stagioni. Gaud Mevel ha studiato per anni a Parigi, figlia di un pescatore, torna a Paimpol e trova l’amore. Ma la felicità in questa terra desolata è un miraggio che convive con lo spettro della morte.

Molti di voi conoscono già questi titoli, per me rappresentano il meglio dei libri ch ho potuto sfogliare al Culture Pop Festival.

A cura di Claretta, riprese realizzate da Davide, monataggio a cura del nostro Francesco.

1 commenti:

Diego ha detto...

Per quanto tiguarda i consigli di Davide Donatelli, io posso dire che mi sono fidato con Europeana di Patrik Ourednik e mi è andata bene! :)

http://www.readers-bench.com/2011/08/recensione-europeana-patrik-ourednik.html

Posta un commento

Lascia un commento!