Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

28 giugno 2011

Recensione | SENZA TACCHI (Francesca Lancini)



Dopo aver assistito alla presentazione del libro dall'autrice stessa in occasione di “Libri da scoprire” a Latina, ho iniziato la lettura conoscendo già gran parte della trama e aspettandomi davvero una bella storia. Fortunatamente sono stata accontentata e ho letteralmente divorato il libro.




La protagonista è Sofia, una modella poco amante del suo lavoro e che oppressa dalla sua vita a Milano decide di scappare dalla città per cercare un po' di pace. Il suo lavoro le permette di viaggiare, quindi la sua booker Francesca la spedisce prima a Miami e poi a Barcellona. Una cena con il suo storico fidanzato GianAlfonso, la sua coperta di Linus, è la goccia che fa traboccare il vaso. Sofia ha bisogno di fuggire: dalla sua vita, dalla sua famiglia, dai suoi uomini.

I suoi genitori si comportano come dei vecchi amici di famiglia che non condividono le sue scelte di vita  e sua sorella Ginevra è un'adolescente saccente, troppo impegnata nei suoi esperimenti sociologici e pronta ad elargire buoni consigli. E gli uomini...non sono tanti quelli che le girano intorno, ma abbastanza da confonderla e darle un buon motivo per fuggire.
E nei suoi viaggi incontrerà tante persone che la faranno riflettere in modi diversi fino a che non ritroverà la persona più importante: se stessa.

Il mondo della moda è lo sfondo della storia e scandisce il ritmo delle giornate di Sofia. Non è il mondo fatato che spesso si immagina, ma un mondo di apparenza e solitudine dove le modelle sono corpi da vestire e osservare, e i booker sono persone che scaricano la loro frustrazione sulle modelle. Tutti sembrano vivere bene o forse perchè nessuno si pone domande sulla propria vita.

Degna di nota è la caratterizzazzione dei personaggi. L'autrice si dedica subito alla descrizione di ogni persona entri in contatto con Sofia in modo preciso e univoco. Il personaggio è quello senza ambiguità. E così anche i posti che visita Sofia e le abitudini di vita delle diverse città.

Un'unica imprecisione che magari sfuggirà a molti: mentre Sofia è a Miami sopporterà un ragazzino iperattivo che si diverte a correre per le scale urlando “Io sono Skywalker” e agitanto l'iPhone che produce il rumore della spada di....Star Trek. Ovviamente qui si parla della famosa spada laser dei jedi di Star Wars. Da fan accanita non potevo non notarlo.

A cura di Eleonora

“Senza tacchi” di Francesca Lancini, Bompiani, 282 pagg, 14,00 euro    

  
Voto: 8,5 / 10







ACQUISTA ORA

3 commenti:

Diego ha detto...

Scusa, ma è anche importante sapere quale Skywalker! :)

Reader's Bench ha detto...

Speriamo di avere al più presto l'autrice accomodata sulla nostra panchina per un'intervista!

Eleonora ha detto...

Diego a questo non avevo pensato. Giusta osservazione.

Posta un commento

Lascia un commento!