Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

9 maggio 2011

Recensione | GUERRA AGLI UMANI (Wu Ming 2 )

Ciò che sforna Wu Ming non è sempre collettivo. Ci sono casi in un cui un loro membro decide di pubblicare un libro, come questo, da solista e per distinguersi aggiungono un numero al nome del collettivo. 


Sarà forse per questo che non considero questo romanzo una delle migliori frecce nella loro faretra.



Uno uomo stanco della vita moderna e convinto che l'umanità è avviata verso la catastrofe, decide di fondare una civiltà troglodita, che risorga dopo la catastrofe dalle ceneri di quella precedente.



Approntate dunque le scorte, si rifugia in una grotta dove cominciare a dare il buon esempio, vivendo di ciò che il bosco offre, di qualche coltivazione personale e disintossicandosi dalla tecnologia, concedendosi solo un po' di musica fintanto che le sue scorte di batterie non si esauriscono. Ma non ha fatto i conti con cacciatori di cinghiali, organizzatori di combattimenti clandestini, immigrati extracomunitari, membri di corsi di sopravvivenza, ecoterroristi ispirati da un misconosciuto libro di fantascienza intitolato “L'invasione degli Umani” e un'affascinante barista rabdomante in cerca del suo cane scomparso.


Questo è un bel romanzo, sicuramente particolare e spesso imprevedibile, pervaso di ironia e sarcasmo. Soprattutto in alcuni tratti, sembra di leggere una versione edulcorata di un romanzo di Chuck Palahniuk. 

Quello che non ho ben capito è dove sia finito il finale! La storia procede in modo gradevole ed avvincente, fino al momento in cui tutti i vari filoni della storia convergono verso l'epilogo, epilogo di cui però sappiamo ben poco. Sono sempre stato convinto che uno scrittore non debba esagerare con i dettagli, per non appesantire la storia e lasciare che la fantasia del lettore partecipi attivamente alla lettura, ma un libro non può chiudersi con tutti gli interrogativi lasciati aperti in questo romanzo.

Piccolo capolavoro incompiuto.

Ricordo che tutti i libri del collettivo Wu Ming sono liberamente scaricabili dal sito della Wu Ming Foundation, nella sezione download.

Recensione a cura di Diego

“Guerra agli umani” di Wu Ming 2, Einaudi Stile Libero, 322 pagg, 12,50 euro

Voto 7.5/10

2 commenti:

Simo ha detto...

dalla breve presentazione di questo libro, considerando quanto sto passando in questi mesi che sembrano interminabili la penso esattamente come lui

Diego ha detto...

Io dico sempre che il genere umano è destinato all'autodistruzione, però al massimo mi rifugio in camera mia, non in una caverna! :)

Posta un commento

Lascia un commento!