Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

19 maggio 2011

Libri e Cinema | BRAM STOKER'S DRACULA, a film by Francis Ford Coppola



Dracula è un film scritto, diretto e prodotto da Francis Ford Coppola del 1992. Vincitore di tre premi Oscar per miglior trucco , costumi e montaggio è tratto dal romanzo di Bram Stoker del 1890 e proprio per sottolineare la fedeltà all’originale che Coppola lo intitolerà Bram Stoker’s Dracula.



La scelta venne fatta anche per differenziarlo da tutte le altre trasposizioni, prima fra tutte quella di Nosferatu, il film di Murnau del 1922.


Eppure se l’intento di Coppola era quello di rispettare fedelmente il romanzo, dobbiamo dire che non ci riuscì pienamente, molte, infatti, le differenze tra il film e il capolavoro di Stoker:  la vicenda è ambientate nel 1897 per poter inserire la scena del cinematografo, inventato solo nel 1895; il film inizia con la caduta di Costantinopoli avvenuta non nel 1462 ma nel 1453,  il nome vero di Dracula così come le motivazioni che lo portarono a divenire vampiro non spiegate nel libro così come non esistono dei passi che descrivono gli incontri tra Mina e il Conte.

Queste e molte altre le differenze che riuscirete a riscontrare soprattutto dopo aver letto il libro. 

Il film di Coppola fu aspramente criticato eppure rimane uno dei film più visti e conosciuti dal pubblico. E’ innegabile che il regista abbia calcato la mano e arricchito la narrazione di elementi fantasy e horror nonché di una spiccata propensione all’erotico.

La pellicola diventa una ricostruzione minuziosa inserendo episodi anche antecedenti quasi come se il male di Dracula fosse così facilmente spiegabile e interpretabile.

Rimane un film da vedere se non altro per l’impatto visivo e per capire anche il successo di un genere che  nella musica, nel cinema e nei libri affascina le generazioni più giovani.

A cura di Claretta

0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!