Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

10 maggio 2011

GOOGLE BOOKS




Quante volte, per motivi scolastici o universitari siamo entrati in una biblioteca alla ricerca di testo?

Quante volte, da poveri studenti universitari, per preparare un esame o la tesi si partiva alla caccia di uno sconosciuto libro di cui ne esistevano pochissime copie al mondo? E se esistevano, ce n’erano solo in lingua straniera e comunque difficili da reperire?

Oppure più semplicemente, quando si voleva leggere un libro lo si prendeva in prestito da un amico. Quante volte si attendeva che il libro tornasse dal prestito e disgraziatamente chi ce l’aveva o non lo riportava oppure fuggiva in Sudamerica?


Può anche capitare che per chi abita in zone periferiche, raggiungere la biblioteca più vicina si un’impresa impossibile, soprattutto con gli esami alle porte.

Bene, penso che questi scenari siano familiari a più di qualcuno, specie per chi è stato o è studente. 


Uno dei problemi che riscontriamo in Italia riguarda anche la fornitura di alcune biblioteche (non me ne vogliano i bibliotecari che leggono).


Dopo questa lunga premessa, in questo articolo, vi racconterò di uno strumento tecnologico che ci viene in aiuto per risolvere in parte i problemi descritti .
Si tratta di Google Books!

Per chi segue il mondo Google, da qualche anno a questa parte avrà notato che il semplice motore di ricerca realizzato da due studenti universitari, è diventato un portale che offre un’ampia gamma di servizi...dalla casella di posta elettronica, alla possibilità di avere un editor per documenti, ad un portale per la pubblicazione di blog.

Il servizio che mette a disposizione GoogleBooks altro non è quello di fornire la consultazione on-line di qualsiasi testo digitalizzato presente nel suo archivio. In poche parole è una biblioteca online a disposizione di tutti.

Il servizio nasce nel 2004 con il nome di Google Print e viene presentato alla fiera del libro di Francoforte e successivamente prenderà il nome attuale. La società di Mountain View si è occupata di stipulare accordi con case editrici e biblioteche per poter digitalizzare testi, con la conseguente scia di polemiche che ne nacque, per via delle beghe legali che incorrono in merito al diritto digitale e la riproduzione di testi.

Parliamo ora del servizio, accedendo alla pagina mediante  books.google.com, si accede alla pagina principale dove è presente la barra della ricerca,  il pulsante di invio e nel corpo della pagina ci sono le copertine di alcuni dei testi messi a disposizione ed a lato ci sono dei link che permettono di fare delle ricerche mirate per genere.

Per chi possiede un account google è possibile anche creare una biblioteca personalizzata con i testi di maggiore interesse.

Sia chiaro che il servizio non mette a disposizione dell’utente un intero testo ameno che non ci sia un accordo con l’editore, per gli altri permette di visualizzarne solo una porzione chiamata snippets.

Per cercare un libro basta scrivere il titolo nella barra e premere invio, come una classica ricerca di Google e visualizzare il risultato desiderato. Una volta aperta la pagina a lato ci verrà mostrata la copertina del libro scelto, dove poter acquistare il libro online e alcuni libri collegati a quello cercato. Nel corpo della pagina c’è il nostro libro da leggere e/o consultare in formato pdf.

Oltre alla possibilità di consultare i libri, si possono anche dare voti e recensirli, inoltre si possono fare delle ricerche all’interno del libro, aggiungerlo alla propria libreria personale (sempre per chi ha l’account Google), scegliere come visualizzare il testo, vedere l’indice e altre funzionalità ad esclusione del salvataggio sul proprio hard disk del testo. Questo per via dei problemi legati alla riproduzione di testi sotto copyright di cui parlavo prima.

Che dire, questo servizio offerto da Google, non me ne vogliano i bibliotecari o i proprietari di librerie, è molto interessante e utile per chi per ragioni di studio o lavoro ha la necessità di consultare un libro senza averlo a portata di mano, oppure non ha la possibilità di averlo entro un certo lasso di tempo, oppure per chi cerca un’edizione particolare di quel testo.

Ma per chi ha la passione della lettura, rimando a quello scritto in precedenza a proposito degli e-book, c’è una bella differenza tra avere un romantico libro di fronte a sé ed un freddo hard-disk con milioni di byte... 

A cura di Claudio



3 commenti:

Anonimo ha detto...

Aw, this was an extremely nice post. Finding the time and actual
effort to generate a very good article… but what can I say… I put things off
a whole lot and never manage to get anything done.


Here is my web-site: garbage disposals

Anonimo ha detto...

I was recommended this web site by my cousin. I am not sure whether
this post is written by him as nobody else know such
detailed about my difficulty. You are incredible!
Thanks!

My site; exercises for abs

Anonimo ha detto...

I got this web site from my buddy who told me regarding this web site and at the moment this time I am visiting this
web page and reading very informative posts at this time.


My web page: used s2000 hardtop for sale

Posta un commento

Lascia un commento!