Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

26 aprile 2011

LA CLASSIFICA DEI LIBRI PIU' VENDUTI

Inizia oggi la settimana per Reader’s Bench e puntuale come al solito, arriva l’editoriale.

Il tema di oggi prende spunto da una tipologia di notizia che spesso ci viene fornita da siti o riviste specializzate. 
Parlo dell’approfondimento che stila la classifica dei libri più venduti della settimana, del mese, dell’anno, del secolo!!

Ma è davvero così importante avere questo tipo di informazione?
Influenza la scelta del lettore?


Credo di si! Almeno, alcune volte.

Negli ultimi anni, il tam tam mediatico ha creato dei veri e propri fenomeni letterari. Saghe seguite da grandi e piccoli in tutto il mondo. Quindi, siamo noi, con le nostre scelte a creare questo tipo di dati, indispensabili per il successo di una casa editrice e per quello di un suo progetto letterario.

E noi lettori, perché vogliamo conoscere i libri più venduti della settimana?
Consultare un articolo del genere può aiutare chi non ha la minima idea su cosa acquistare in libreria o chi vuole tenersi sempre aggiornato.

La scelta di Reader’s Bench è stata quella di parlare di ogni genere di libro. Dal manga, al romanzo, dall’ultimo libro uscito in libreria ai vecchi volumi scovati in qualche bancarella. Il nostro imperativo è quello di parlare di libri e siamo convinti che non c’è esperienza, evento, giorno che non è stato raccontato o non possa essere accompagnato da un buon libro.

Ci interessano le novità, i giovani scrittori ma non certo i numeri che li accompagnano. E’invitabile tener conto delle vendite ma questo non influenza la scelta dei libri da recensire.

Personalmente i grandi bestseller hanno puntualmente deluso le mie aspettative. Sapere, dall’odiosa fascetta, che un libro ha venduto più di trecentomila copie, mi terrorizza!

Tra lettori, si sa, si parla degli autori, ci si confronta, si scambiano opinioni sulle prossime uscite e inevitabilmente si finisce per scoprire che non si è letto il libro più venduto dell’anno e scatta così, inevitabile, la corsa nella più vicina libreria per rimediare alla svista.

Sono i numeri a fare di un libro un capolavoro? Sanciscono davvero la bellezza di un’opera? E’ meritato il successo che hanno avuto o hanno alcuni titoli?

Aspettiamo, come sempre, le vostre opinioni.

A cura di Claretta

1 commenti:

Diego ha detto...

Posso citare un'esperienza personale: se ho deciso di leggere "L'ombra del vento" è stato anche perché è un libro diventato famoso grazie al tam tam degli utenti. D'altro canto, non ho letto e non leggerò mai altri best seller, perché so che non mi piacerebbero

Posta un commento

Lascia un commento!