Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

25 gennaio 2011

Comunicazioni di servizio| SONDAGGIO: COSA LEGGI IN VIAGGIO?




E. Hopper, Chair car  1965


Caro Reader,

vogliamo proporti un sondaggio.

Se ti capita di muoverti con i mezzi per andare al lavoro o all’università,  di sicuro porterai un libro con te.

Preferisci il formato cartaceo o un ebook?

Il numero delle pagine, influenza la tua scelta?

Romanzi, antologie, saggi?

Leggere sul treno o in metro o sull’autobus è un modo per rilassarti, per passare il tempo?

Partecipa al nostro sondaggio, le tue risposte saranno utili per la realizzazione di un articolo dedicato ai lettori in viaggio.

Grazie per la tua partecipazione!

Troverai il sondaggio anche sulla nostra panchina di Facebook, hai l'imbarazzo della scelta! 

4 commenti:

Claudio ha detto...

Siccome sono io che ho avuto questa idea inizio io.
Io viaggio in treno, metro e pullman...totale 70 e più km, nei quali oltre allo zaino ho la borsa con il portatile, perciò prediligo portarmi libri non troppo voluminosi quindi massimo 300-400 pagine, anche se in genere sforo.
Prediligo i romanzi, in particolare i gialli, ma reputo ideali come lettura anche i racconti brevi i quali si possono consumare durante uno spostamento.

Valentina ha detto...

Di solito preferisco il formato cartaceo, sarò vecchia o antica, ma sfogliare un bel libro non ha eguali. In questo caso ovviamente il numero di pagine è importante, perché più pagine vuole dire libro più grosso, libro più pesante. Tendenzialmente i libri per "viaggiare" li preferisco sottili.
Leggo di tutto, preferisco i romanzi...e relax su metro è possibile? Dico di no, più che altro è un modo per non annoiarsi.

violaluna ha detto...

preferisco il formato cartaceo, non ho mai provato un e-book ma sinceramente non mi piace l'idea. il libro per me rimane un oggetto con pagine da sfogliare, sporcare, sottolineare e altro. Leggo in metro, narrativa per lo più. è il modo migliore per trascorrere il tempo, facendo qualcosa di utile. Il numero di pagine non mi influenza, assolutamente. In questo momento sto leggendo il profeta di Zongo Street, edito da 66THAND2ND
sara

RolandOfGilead ha detto...

Anch'io prediligo il formato cartaceo, nulla può sostituire il piacere di sfogliare un buon libro! Percorro una quarantina di chilometri al giorno in treno, quindi ho almeno una buona mezzora da dedicare alla lettura quotidiana. Di solito in viaggio preferisco leggere racconti brevi, ma non disdegno un buon romanzo se capita l'occasione. Numero di pagine? Da una a diecimila (se solo esistesse un modo per trasportare libri a quintali senza risentirne!).

Il genere che preferisco è il Fantasy, in ogni sua forma e declinazione, poi viene l'Horror e quindi tutta la narrativa in senso più ampio e generico.

L'ultimo libro che ho letto in treno è stato "Il mal de' fiori" di Carmelo Bene, attualmente sto leggendo "Lazzaro, vieni fuori" di Andrea G. Pinketts.

^^

Posta un commento

Lascia un commento!