Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

10 novembre 2010

Incursioni | FESTIVAL DEL CINEMA DI ROMA

Si è tenuta venerdì 5 novembre alle 18.30 la premiazione ufficiale alla quinta edizione del Festival Internazionale del Film di Roma.
 
Un’edizione che ha segnato un cambio nel nome da festa a “Festival” forse per aggiungere un tocco d’internazionalità e glamour.

 
Una rassegna di nove giorni, che dal 28 Ottobre al 5 Novembre ha visto Roma e l’Auditorium Parco della Musica al centro del ciclone mediatico.

 
Un programma di proiezioni con una selezione di 16 film in concorso, spettacoli ed eventi speciali, incontri con attori e registi, una rassegna per le produzioni cinematografiche straniere e una sezione al cinema giapponese.

 
Al Giappone il festival era legato a doppio filo e a testimoniarlo non c’erano solo gli Ikebana sul Red carpet ma l’omaggio ad Akira Kirosawa con la proiezione della versione restaurata di “Rashomon”film del 1950, un focus interamente dedicato ai registi giapponesi contemporanei e una retrospettiva di undici film sul colosso di animazione Studio Ghibli.

 
Sapore di Amarcord sul tappeto rosso di Roma per la proiezione de “La Dolce Vita”, versione restaurata del capolavoro di Federico Fellini del 1960 e per l’omaggio a Ugo Tognazzi con la proiezione inaugurale di “Ritratto di mio padre” di Maria Sole Tognazzi a vent’anni dalla morte del grande attore italiano.

 
I candidati alla vittoria erano“In a Better World” di Susanne Bier, il drammatico “Rabbit Hole” di John Cameron Mitchell con Nicole Kidaman, “Oranges and Sunshine” di Jim Loach e “Kill me please” di Olias Barco.

 
Tutti titoli stranieri tra i quali primeggiano gli italiani: “La scuola è finita” di Valerio Jalongo e “Una Vita Tranquilla” di Claudio Cupellini con Toni Servillo.
Le previsioni sono state soddisfatte dalla vittoria del film di Olias Blasco e dal quella di Toni Servillo come migliore interprete maschile. 

 
Le prossime vittorie al botteghino saranno per “Last Night” di Massy Tadjedin, “The social network” di David Fincher e “The kids are alla right”-“I ragazzi stanno bene”di Lisa Cholodenlo con la “regina” del festival Julianne Moore, presentati nella sezione ufficiale fuori concorso e di cui sentiremo parlare nelle prossime settimane.

 
Siamo stati al festival sabato 30 Novembre per assistere  all’evento speciale, la proiezione del documentario “Bhutto” di Duane Baughmann e Johnny O’Hara e alla proiezione del film fuori concorso “We want Sex” di Nigel Cole.

 
“Bhutto” un documentario per raccontare in due ore la storia della dinastia dal 1947 fino al tragico 2007 anno in cui, Benazir Bhutto,capo del partito democratico e primo ministro in un Pakistan dilaniato dalle lotte interne, fu uccisa da un brutale assassino dopo anni d’esilio.
We want sex , ultimo capitolo della saga al femminile  del britannico Nigel Cole, dopo i successi de “L’erba di Grace” e “Calendar Girls”un film che racconta la lotta per la parità retributiva iniziata da un gruppetto di donne operaie in Inghilterra nel 1967.

 
L’atmosfera era quella di una festa, la musica, le istallazioni, la gente in giro fra gli stand, seduta ai tavolini e nella libreria. Un giornata di festa per Roma e i suoi cittadini da sempre abituati a vivere quotidianamente a contatto con i set e con il cinema.

 
Uno splendido pomeriggio di sole nel quale la mondanità e il Red carpet hanno mostrato il lato più umano anche attraverso gli attori che manifestavano per i tagli alla cultura con i loro cartelli “tutti a casa”.

 
Le star non sono il fulcro centrale di un festival, forse le uniche degne di nota sono state Martin Scorsese e Anita Ekberg, entrambi per la proiezione del cinquantesimo anniversario del capolavoro di Fellini.

 
Il festival è la gente che partecipa alla festa che si siede nella sala cinematografica con il cast e il regista del film che sta per vedere.

 
Lo fanno le iniziative, gli incontri e le promozioni di titoli , il cinema prima di tutto!
Non ci rimane altro che aspettare l’assegnazione del Premio Marc’Aurelio alla memoria di Suso Cecchi d’Amico (famosa sceneggiatrice scomparsa lo scorso luglio) e aspettare l’ennesima vittoria del cinema.

 
Tra qualche giorno, in anteprima, ci saranno alcuni articoli dedicati al documentario e al libro "Riconciliazione" di Benazir Bhutto e sul film "We Want Sex" di Nigel Cole.
 

E poi non diteci che siamo sempre qui, su questa panchina, a contemplare il lago!

4 commenti:

هيثم فتحي ha detto...

شركات عزل مائي بالرياض
شركة تنظيف كنب بالرياض
شركة تنظيف غرب بالرياض
شركة تسليك مجاري شرق الرياض
شركة تسليك مجاري شمال الرياض
شركة تنظيف شمال الرياض
شركة تنظيف شرق الرياض
شركة تنظيف منازل بالرياض
شركة تنظيف فلل بالرياض
شركة تنظيف بالرياض
شركة تنظيف منازل شرق الرياض
شركة تنظيف خزانات شرق الرياض
شركة مكافحة حشرات بالدمام

هيثم فتحي ha detto...

شركة تنظيف خزانات بالدمام

شركة رش مبيدات بينبع
شركة مكافحة حشرات بينبع
شركة تنظيف خزانات بينبع


شركة تنظيف مجالس بالرياض
شركة تنظيف موكيت بالرياض
شركة تنظيف شقق بالرياض
شركة تنظيف خزانات بالرياض
شركة تنظيف البيارات بالرياض
شركة جلي بلاط في الرياض
شركة تخزين عفش بالرياض

شركة مكافحة النمل الابيض بالرياض

xjd7410@gmail.com ha detto...

20160913 junda
mulberry bags
tiffany jewellery
pandora jewelry
ralph lauren
louboutin pas cher
fitflops shoes
ray ban sunglasses
fitflops outlet
air jordan shoes
nike air max 2015
ugg outlet
cazal sunglasses
nike air max
juicy couture outlet
michael kors outlet
michael kors outlet
longchamp solde
oakley sunglasses
polo ralph lauren
nike outlet store
cheap mlb jerseys
reebok trainers
fitflops sale
ray ban sunglasses
soccer jerseys
polo ralph lauren
air max 90
louis vuitton outlet stores
adidas uk
ferragamo shoes
longchamp pas cher
north face jackets
cartier watches
ray ban sunglasses
hermes bags
tory burch shoes
michael kors handbags
uggs on sale
beats headphones
ralph lauren pas cher

Jian Zhuo ha detto...

adidas nmd runner
coach factory outlet online
pandora charms sale clearance
michael kors
cheap jordan shoes
red sox jerseys
coach factory outlet online
coach outlet online
eltics jerseys
polo ralph lauren outlet
20170410yueqin

Posta un commento

Lascia un commento!