Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

13 settembre 2010

Recensione | Tortuga (Valerio Evangelisti)

"Tortuga" racconta la storia dell'ultimo periodo della pirateria di corsa nei Caraibi, attraverso il punto di vista di Rogerio de Campos, portoghese, ex Gesuita, che viene catturato dalla ciurma del Capitano Lorencillo e aggregato come nostromo.

La pirateria portata su carta da Evangelisti è cruda, feroce e a volte oltre le righe. Probabilmente si avvicina molto alla realtà, presentandoci i corsari sotto un ottica diversa da quella generalmente usata nella letteratura di genere.

La storia è ambientata nel 1685 e lo spaccato che Evangelisti ha scelto è quello di una pirateria al soldo del Re di Francia Luigi XIV che stà calcando la mano nelle acque dei caraibi, spingendosi oltre quel limite che distingue gli uomini dalle bestie e che può essere tollerato dal loro stesso Re.

I personaggi tracciati da Evangelisti respirano e vivono reali più che mai, in ogni parola ed in ogni pagina.
In primis il gesuita Rogerio, uomo a metà fra il mondo reale e la pirateria, nella quale si cala pian piano venendone risucchiato. Su tutti però spiccano i due capitani principali. Lorencillo e De Grammont, eroi della presa di Veracruz (che Evangelisti ha raccontato in "Veracruz" libro uscito recentemente), ma sopratutto uomini di un altro mondo, lontano dal nostro non solo fisicamente ma anche spiritualmente. Tutto è permesso o quasi, perchè le regole della pirateria sono poche, ma salde e sempre valide, come imparerà presto a sue spese lo stesso Rogerio de Campos.

"Tortuga" è un libro veloce, scorrevole, scritto in maniera egregia e molto accattivante. Non avevo mai letto nulla di Evangelisti, ma il suo modo di romanzare la storia ha un qualcosa in più. Consigliato a tutti quelli che amano storie di pirati o semplicemente avventure forti.

"
Tortuga" di Valerio Evangelisti, Ed Mondadori, 330 pag, prezzo 9,50 €

Voto: 9 / 10


0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!