Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

18 settembre 2010

Recensione | LA TORCIA (Marion Zimmer Bradley)

La Torcia è una rivisitazione della guerra di Troia, partendo da prima dell'inizio della guerra, addirittura dalla nascita dei gemelli Paride e Cassandra (nel mito originale Cassandra ha un gemello, ma è Eleno).
La storia segue la crescita di Cassandra, sin da quando il dio Apollo le donò la "Vista", fino alla caduta di Troia (credo che dicendo questo non ruberò il finale a quasi nessuno).


Il mondo nel quale si svolgono le vicende di Cassandra è molto più vicino alla realtà storica di quanto non lo sia l'Iliade, poema epico che di per sè tendeva ad enfatizzare l'onore e la gloria dei suoi eroi. Alcune figure vengono completamente ribaltate, come esempio più lampante spicca Achille, visto come un pazzo sanguinario il cui unico amore è la guerra! Gli eroi però hanno un ruolo meno importante che nell'Iliade.
A farla da padrone sono le donne: Cassandra, la madre Ecuba, Andromaca, Elena. Tutte queste figure femminili, ci portano per mano attraverso la storia, facendoci vedere i retroscena che l'Iliade aveva tralasciato.


In alcuni punti risulta molto forzato il tentativo di Cassandra di sovvertire l'ordine delle cose, di cercare di far si che le donne troiane siano forti come uomini e lei stessa risulta una specie di attivista dei diritti delle donne dell'epoca. Ma è altresì vero che la vicenda come narrata dalla Bradley, ha un velo di realismo (inserimenti delle divinità a parte) molto più di quanto non avvenga nell'Iliade.


Il libro è scritto con uno stile molto preciso, senza fronzoli o descrizioni inutili, che bada esclusivamente al sodo. L'autrice cerca di farci entrare più possibile in sintonia con i sentimenti e le sensazioni di Cassandra, destinata a non essere creduta, nonostante veda, già in tenera età, la visone della caduta di Troia.


Questo è stato il primo libro della Bradley che io abbia letto, e sono stato colpito dalla sua bravura nel far entrare il lettore in simbiosi con la protagonista. Probabilmente, per una donna ne sarà ancor più facile la lettura, visto che a volte mi son trovato in disaccordo su alcuni punti di vista puramente femminili.
Ma nel complesso merita davvero.


Se amate la mitologia come me, questo libro vi catturerà. Probabilmente su alcune scelte dell'autrice storcerete il naso, ma come giustamente dice lei nelle note alla fine: "se fossi stata soddisfatta di ciò che viene narrato nel poema omerico, non avrei avuto motivo di scivere questo romanzo. Se gli autori greci si sentivano liberi di improvvisare, non ho bisogno di scusarmi per aver seguito il loro autorevole esempio"


"La Torcia" di Marion Zimmer Bradley, Ed Tea, 500 pag, prezzo 8,90 €


Voto: 7 / 10



2 commenti:

Lalla Tomelilla ha detto...

mannaggia, io adoro questo tipo di romanzi!! E ora mi sa che la "pigna" di libri che ho lì in stallo e che aspettano solo di essere aperti e sfogliati, diventerà ancora più grande! Sento già il mio compagno brontolare perché ci sono libri impilati ovunque... hihihi

Anonimo ha detto...

bel romanzo

Posta un commento

Lascia un commento!