Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

12 settembre 2010

Recensione | IL SIMBOLO PERDUTO (Dan Brown)

E dopo lungo attendere e tanto parlarne è arrivato anche il seguito de "Il Codice Da Vinci". Come i precedenti questo seguito probabilmente sarà un successone di vendite, ma non certo di critica letteraria.

Stavolta Robert Langdon si ritrova chiamato a Washington per una conferenza al Campidoglio dal suo amico e mentore Peter Solomon. Ma arrivato sul posto Langdon non troverà il suo amico, ma solo la sua mano, posta come monito affinché inizi la ricerca della perduta saggezza della Massoneria. Un pazzo di nome Mal'Hak ha rapito Solomon e lo libererà solo se Langdon decifrerà il codice nascosto nella piramide Massonica....

Il libro è nel purissimo stile di Dan Brown e sicuramente chi ha apprezzato i precedenti non ne rimarrà deluso. Il ritmo mantenuto sempre costante nell'arco della trama, fa scorrere le 600 pagine con tranquillità, riuscendo a catturare il lettore e ad avvolgerlo nel manto dei misteri massonici.

Però a onor del vero il libro non è esente da pecche. Innanzi tutto i libri di Brown si snodano su un canovaccio sempre uguale, che alla lunga risulta ripetitivo nei clichè. Langdon incastrato sempre suo malgrado in qualcosa di più grande di lui, la fanciulla che lo accompagna nell'avventura e un nemico accecato dalla voglia di potere. Il tutto condito da delle svolte narrative che un po' troppo frequentemente si ripetono. Il che non distrugge il libro in sé, ma sicuramente da quel sapore di già visto. Inoltre proprio questa schematizzazione che si ripete, rende più facile anticipare le svolte della trama, facendo perdere al libro di imprevedibilità.

"Il Simbolo Perduto" è un buon libro, che vi intratterrà e si farà leggere scorrevolmente. Ma in quelli di voi che hanno già letto le avventure del Professor Langdon, creerà un piccolo senso di dejà vu.

Recensione a cura di Davide

"
Il Simbolo Perduto" di Dan Brown, Mondadori, 604 pagg, 24 euro


Voto: 6 / 10


0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!